Il miscuglio a scanso di equivoci

  • Miscuglio che soddisfa i criteri previsti dall’Eco-schema 5 nella nuova PAC, relativamente alle essenze di interesse apistico.
  • Inserito nella “Carta del Mulino” per la coltivazione dei “Fiori del Mulino”.
  • Le specie che lo compongono sono attrattive per gli insetti impollinatori.
  • Incrementa la disponibilità degli elementi principali e dei microelementi.
  • Mantiene strutturato il terreno nel periodo estivo
COMPOSIZIONE DEL MISCUGLIO
Trifoglio Resupinato 29,6%
Trifoglio Incarnato 10,1%
Fieno Greco 3,7%
Erba Medica 16,6%
Camelina Sativa 40%

CARATTERISTICHE VARIETALI

Sviluppo iniziale

Soppressione malerbe

Protezione dall’erosione

Trattenuta acqua/azoto

Formazione humus

Resistenza al freddo/gelo

Resistenza al secco

CONSIGLI DI COLTIVAZIONE
Periodo di semina da marzo a ottobre
Quantità di seme 20kg per ettaro
Semina Con seminatrice da sodo o da frumento
Profondità di semina 1-2 cm
Concimazione Non necessaria
Protezione piante Normalmente non necessaria
Confezioni Sacchi da 25kg

Scarica scheda tecnica - PDF